domenica 5 febbraio 2017

PIOVE!

Piove
Piove da un’ora soltanto
ma il bimbo pensa che già
piova da tanto! Da tanto!
Sopra la grande città.
Piove sui tetti e sui muri,
piove sul lungo viale,
piove sugli alberi oscuri
con ritmo triste ed uguale;
piove; e lo scroscio si sente
giungere dalle vetrate
che versano lacrime lente
come fanciulle imbronciate.
Piove e laggiù, sulla via,
e in ogni casa, già invade
l’intima malinconia
di quella pioggia che cade.
Piove da un’ora soltanto:
ma il bimbo pensa che già
piova da tanto! Da tanto!
Sopra la grande città. ( A. Novi)




Rallegriamo queste grigie giornate lavorando in cucina tra ciotole e pentolini riempiendo la casa di profumi che rincuorano e consolano.




TORTA DI RISO

INGREDIENTI:250 gr di riso da minestre
1 litro di latte
200 gr di zucchero
30 gr di burro
4 uova
1 arancia non trattata
2 cucchiai di liquore all'arancio
100 gr di uvetta
30 gr di farina
1 pizzico di sale
zucchero a velo


ESECUZIONE: bollire il latte con il sale e il burro e versarvi il riso.Cuocere finchè il liquido non è tutto assorbito.
Ammollare l'uvetta nel liquore mescolato al succo dell'arancia per una ventina di minuti.
Quando il riso sarà intiepidito aggiungere lo zucchero e la scorza di arancia.Unire poi le uova una alla volta.
Scolare bene  l'uvetta e passarla nella farina.Aggiungerla al riso insieme ad un poco del  liquido di ammollo.
Versare l'impasto in una teglia rivestita con carta forno e cuocere a 180° per 50 minuti circa finchè la superficie è bella colorita.
Sfornare,far freddare,mettere il dolce su un piatto da portata e spolverizzare con abbondante zucchero a velo.



Posted by Picasa

sabato 7 gennaio 2017

I BISCOTTI DELLA BEFANA

Anche la befana è passata e così si è portata via tutte le feste e con loro le lucine colorate e gli addobbi natalizi.
Le case sono tornate alla vita di sempre e noi con loro riponendo in soffitta gli scatoloni del Natale.
Ma nelle dispense e nelle cucine ancora qualche avanzo aspetta di essere consumato.
Da me sono rimasti i biscotti che ho fatto per l'arrivo della befana perchè a noi piacciono molto e così ne faccio sempre quantità industriali per gustarceli a lungo specialmente al mattino per la colazione.


L'immagine può contenere: cibo e spazio al chiuso

Fare i Befanini il giorno prima dell'Epifania è ormai una tradizione che dura da molti anni e che spero di poter ancora conservare a lungo.
La ricetta è sempre la stessa ma a volte mi piace provare qualcosa di diverso così quest'anno ho provato a farli come si usa a Barga. L'impasto dei biscotti è più o meno lo stesso ma si decorano con del marzapane profumato con l'Alchermes



BEFANA DI BARGA

INGREDIENTI: 500 gr di farina
300 gr di zucchero
150 gr di burro
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
buccia di arancia grattugiata
1 bicchierino di liquore a piacere

per il marzapane: 2 albumi
200 gr di mandorle 
scorza di arancia grattugiata
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di Alchermes



ESECUZIONE: preparare con i suddetti ingredienti una pasta frolla morbida.Stenderla su un piano infarinato e tagliare della forma che desiderate io ne faccio usando tante formine diverse una dall'altra. Mettere sulla placca del forno ricoperta con carta forno.
Preparare l'impasto di marzapane mescolando agli albumi leggermente sbattuti le mandorle tritate a farina,lo zucchero,la scorza di arancia e l'Alchermes. Amalgamare bene e mettere su ciascun biscotto un cucchiaino circa di questo composto.Cuocere ora in forno caldo a 180° per 15-20 minuti circa.


Otterrete ottimi biscotti per riempire le calze dei vostri bimbi o da gustare dopo il pranzo accompagnati da un dolce e buono vin santo.
E se vi avanzano allieteranno anche la vostra colazione.
Questi biscotti tipicamente lucchesi si conservano bene per parecchi giorni quindi,datemi retta impastatene molti, e non ve ne pentirete.



sabato 31 dicembre 2016

DAL 2016 AL 2017



E siamo arrivati anche alla fine di questo anno...e oggi come tutti mi sono riguardata indietro e mentalmente ho trascorso tutti i momenti passati.
Il 2016 tutto sommato è stato per me un anno buono e ho trascorso tanti momenti sereni.
Dal punto di vista lavorativo ho avuto molte delusioni ma anche soddisfazioni visto che tante persone hanno creduto nelle mie possibilità e nuovi clienti si sono aggiunti a quelli che già mi seguivano.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


In famiglia abbiamo raggiunto un bel traguardo: quello di aver festeggiato 25 anni di matrimonio,25 anni che hanno visto la nostra famiglia ancora vivace e soprattutto unita e di questo devo ringraziare i sacrifici di tutti noi: miei,di mio marito Franco ed anche dei nostri bei ragazzi! 


L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone sedute

Ricordo con piacere i viaggi fatti: piccole distanze ma piacevoli e divertenti

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

Padova e

L'immagine può contenere: albero, cielo, spazio all'aperto e acqua

le sue ville e poi il viaggio a Praga....meraviglioso!!!


L'immagine può contenere: cielo, nuvola, albero, spazio all'aperto e natura

 e poi il viaggio a Praga....meraviglioso!!!
L'unico ricordo non buono è la perdita di amiche o presunte tali...persone che credevo importanti per me e che invece mi facevano essere ciò che non volevo...persone che mi hanno fatto sentire una  nullità e un'incapace.
Ho sofferto per questo e molto e forse un po' mi fa ancora male ma sono contenta di esserne uscita e di aver riacquistato una dignità,la mia dignità,la dignità di essere persona capace e utile per me e le persone che ancora mi sono accanto.Piano piano ho riacquistato il sorriso e la gioia dentro e ancora una volta sono rinata.
Oggi sono grata a tutto quello che quest'anno mi ha portato,in un modo o nell'altro le cose accadute sono servite a farmi maturare e crescere.Sono sempre più consapevole che essere se stessi è importante e che il giudizio della gente in fondo lascia il tempo che trova e che l'invidia spesso fa danni irreparabili.

Dal nuovo anno non voglio niente di straordinario spero solo di trascorrerlo con serenità accanto alle persone che mi apprezzano e che mi vogliono bene.




Eccoci arrivati al momento della ricetta in tono con le festività che stiamo trascorrendo e adatta a rallegrare con gusto la nostra tavola



PANETTONE RIPIENO

INGREDIENTI: 1 panettone
250 gr di mascarpone
2 uova
3 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
una manciata di gocce di cioccolato
zuccherini colorati per decorare 
1 tavoletta di cioccolato fondente 
200 ml di panna da montare
poco liquore



PREPARAZIONE: preparare il mascarpone montando i tuorli con lo zucchero,aggiungere il mascarpone e mescolare fino ad amalgamarlo.A parte montare gli albumi a neve ferma aggiungendo il sale ed aggiungerli senza smontarli al composto di mascarpone.Aggiungere anche le gocce di cioccolato.


Prendere il panettone e dal fondo svuotarlo al centro.La parte tolta tagliarla a dadini ad aggiungerla alla crema avendo cura però di lasciarne una fettina intera.Spruzzare di liquore l'interno del panettone e riempire con la crema preparata e chiudere con la fetta di polpa di panettone lasciata da parte.
Mettere il panettone su un piatto da portata,sciogliere ora la tavoletta di cioccolato nella panna versata in un pentolino e versare il tutto sopra il panettone ricoprendolo completamente.Decorare a piacere con confettini colorati.
Riporre il dolce in frigo fino al momento di servirlo.


Un modo diverso ma semplice per gustare il dolce più tipico del Natale.


TANTISSIMI AUGURI A TUTTI VOI 

Buon anno:

lunedì 26 dicembre 2016

UN COMPLEANNO BISCOTTATO


Eccoci arriva a 7...7 anni di blog!
Bellissimo ed emozionante...7 anni di me: ricette,pensieri,vicessitudini,di tutto di più!
In un matrimonio è l'anno della crisi ed invece qui la crisi ormai è passata e ad  oggi abbiamo trovato un compromesso che rende ancora viva questa pagina nonostante tutto!
Allora che dico...Buon Compleanno "Passioni e Cucina"ti auguro di accompagnarmi ancora per infiniti giorni <3 p="">




Festeggiamo il compiblog con una ricetta che mi ha dato soddisfazioni a go-go 


FETTE BISCOTTATE VARIEGATE ALL'ORZO CON PASTA MADRE

INGREDIENTI:
per la biga:100 gr di pasta madre rinfrescata
100 gr di farina
1/2 bicchiere d'acqua

impasto:biga
1 uovo
200gr di farina manitoba
200gr di farina 0
100gr di latte tiepido
50 gr di zucchero
40 gr di burro
1 pizzico di sale
2 cucchiai di orzo solubile




ESECUZINE: la sera prima preparare la biga impastando la pasta madre con la farina e l'acqua e lasciar lievitare fino alla mattina dopo.
Impastare ora la biga con gli ingredienti sopra elencati e far lievitare fino al raddoppio.
A questo punto dividere in 2 l'impasto e ad una parte aggiungere l'orzo solubile.Impastare bene e stendere una parte sopra l'altra.Arrotolare e mettere l'impasto in uno stampo da plumcake e far lievitare ancora. Cuocete l'impasto lievitato in forno a 180° per 45 minuti circa.Togliere dal forno e far riposare 1 giorno e poi tagliare a fette che dovranno essere tostate in forno a 160° per 10 minuti per parte.



Otterrete delle fette biscottate genuine e gustose per una colazione dop.
Naturalmente se invece dell'orzo unirete del cacao avrete un prodotto ancora più goloso.
la lavorazione è lunga ma il risultato vi soddisferà alla grande consolandovi delle fatiche impiegate.
Posted by Picasa

martedì 20 dicembre 2016

ARRIVA L'INVERNO


Domani entriamo ufficialmente nell'Inverno: giornate grigie e fredde saranno all'ordine del giorno.
Ma in questo periodo intorno a noi ci sono ugualmente i colori grazie alle luci che decorano le nostre case: mancano infatti pochissimi giorni a Natale e luci colorate e intermittenti sono ovunque e rallegrano le nostre giornate.


Le cucine tra poco saranno piene di vapori e profumi tipici del Natale ed allora prima che ciò avvenga voglio ancora ricordare un sapore tipico della stagione calda quello del pesto.
In questa ricetta però accanto al profumo inebriante del basilico troviamo il sapore particolare dei pomodori secchi per aggiungere ancora più golosità ad una ricetta classica.

PESTO DI POMODORI SECCHI

INGREDIENTI: 100 gr di basilico
3 cucchiai di pinoli
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 spicchi d'aglio
10 pomodori secchi
1 cucchiaino di origano
olio evo q.b.

ESECUZIONE: mettere nel mixer tutti gli ingredienti e azionare  aggiungendo a filo abbondante olio.
Tritare il tutto,assaggiare e eventualmente aggiustare di sale.

Ottimo per condire la pasta.
Io lo faccio sempre in grandi quantità conservandolo in barattolini nel congelatore così da avere sempre a disposizione il sapore dell'estate.


 Filastrocca del inverno:

domenica 28 agosto 2016

BUONI PROPOSITI


Ci siamo,siamo arrivati alla fine di Agosto e il tempo delle vacanze è ormai finito....veramente io devo ancora andarci.Ancora una settimana e poi mi concederò qualche giorno di riposo e farò anche un piccolo viaggio...poi vi svelerò tutti i dettagli.



Nonostante questo ho già formulato i miei buoni propositi come tutti fanno quando arriviamo a Settembre e riinizia la routine di sempre.Sono buoni propositi ,come quelli di tutti ,volti a migliorare la vita di ogni giorno e la salute :più movimento,dedicare più tempo alla lettura e a me stessa,ignorare e allontanare tutto quello che mi fa stare male e mi dà ansia.



Mah! Insomma io ci provo vediamo poi come va a finire....


La ricetta di oggi è quella di un dolce super goloso che da tempo attendeva di essere realizzata e ...eccola è arrivato il suo momento perchè per chi ha pazienza arriva sempre il momento per tutto.


TORTA MORBIDA  YOGURT E CIOCCOLATO

INGREDIENTI: 3 uova
200 gr di zucchero
250 gr di yogurt alla vaniglia
1 pizzico di sale
80 gr di farina
75 gr di cacao amaro
100 gr di burro
1 bustina di lievito

glassa: 100 gr di panna da cucina
150 gr di cioccolato fondente

gocce di cioccolato bianco e fondente


ESECUZIONE: sbattere le uova con lo zucchero e un pizzico di sale,aggiungere lo yogurt,il burro liquefatto,la farina,il cacao setacciato e la bustina del lievito.Mescolare bene e versare il composto in una tortiera foderata di cartaforno. Cuocere a 180° per 30 minuti circa.
Preparare la glassa facendo sciogliere su fuoco bassissimo il cioccolato nella panna.
Quando il dolce sarà freddo ,sformatelo e ponetelo su un piatto da portata e versate sopra la glassa.
Decorate con le gocce di cioccolato.


Morbido,si scioglie in bocca e una sola fetta non basterà.

lunedì 1 agosto 2016

RICORDI


Stavolta iniziamo parlando dell'ultimo libro che ho letto.
Si tratta del libro di Francesco Guccini intitolato 'Un matrimonio,un funerale,per non parlar del gatto'.
Premetto
 che a me Guccini piace a prescindere per cui vi dico che il libro mi è piaciuto.E' un libro di piccoli racconti,di fatti e personaggi che hanno segnato la sua giovinezza.Racconti di usi e costumi di un tempo in cui tutto era naturale e istintivo dove si viveva la comunità dove ci si conosceva tutti.
Leggendo queste pagine sono ritornata anch'io indietro nel tempo.Sono tornata ad avere ancora 10 anni circa e a ricordarmi persone e fatti di quei tempi così semplici e per me felici.
Soprattutto i racconti di Guccini mi hanno fatto ricordare le veglie estive nella corte dove abitavo.
La sera dopo aver cenato uomini, donne e ragazzi si trasferivano fuori casa a godere del fresco della notte e seduti tutti insieme i ragazzi giocavano mentre i grandi si raccontavano aneddoti e fatti accaduti in paese.Io ascoltavo incantata tutti questi racconti e molti aneddoti ascoltati allora sono ancora vivi nella mia mente. 
Mi piace moltissimo rivivere i ricordi delle persone ed i fatti accaduti tanti anni fa,tanto che a volte a tavola dopo aver pranzato,magari nei giorni di festa quando la fretta è assente,interrogo mio papà su fatti dei suoi tempi e lui ama riviverli si lascia andare a racconti emozionanti.


Anche ai miei figli piace ascoltare le storie dei loro avi soprattutto se nel frattempo ci possiamo gustare una fetta di un buon dolce,genuino come i fatti che mio papà ci fa piacevolmente rivivere.
Ed allora eccovi la ricetta per un dolce che allieterà piacevolmente le vostre riunioni con amici e parenti.


CROSTATA ALLA CREMA CON AMARENE

INGREDIENTI: per la frolla 300 gr di farina
100 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
1 uovo intero + 1 tuorlo
buccia grattugiata di mezzo limone
mezza bustina di lievito per dolci

per la crema 3 tuorli
50 gr di farina
110 gr di zucchero
mezzo litro di latte
1 bustina di vanillina

amarene sciroppate
zucchero a velo




PREPARAZIONE: preparare la frolla mescolando velocemente gli ingredienti suddetti,dividerla in 2 parti e spianare una parte.Foderare con questa una teglia da crostate rivestita con carta forno.
Preparare anche la crema mescolando uova, zucchero,farina  e la vanillina e diluendo il tutto aggiungendo poco per volta il latte.Porre su fuoco moderato e far bollire.Far intiepidire e versarla nella tortiera sulla frolla.Aggiungere ora le ciliege lasciandole affondare nella crema insieme a poco sciroppo.Spianare  la frolla rimasta e posizionarla sopra la crema in modo da chiudere il guscio di frolla.



Cuocere la crostata in forno caldo a 180° per 30 minuti circa.
Una volta fredda spolverizzatela a piacere con lo zucchero a velo.



Custodisci i ricordi felici:

E dopo un bel libro e una golosa fetta di torta non può mancare una bellissima canzone...